IL LAVORO PROFESSIONALE

Il Dipartimento di Chirurgia dell’Ospedale generale di Isola è un dipartimento moderno, completamente paragonabile ad altri dipartimenti del genere sia in Slovenia che all’estero. Vi sono a disposizione 92 posti letto nella Sezione di Chirurgia generale e 12 per l’Attività di otorinolaringoiatria e oftalmologia.      

In un anno vengono curati più di 47.000 malati ambulatoriali e vengono assistiti più di 5.000 ricoverati. L’anno scorso abbiamo operato 3.300 pazienti, in parte anche in day hospital. Durante tutti gli anni abbassiamo la degenza che al momento ammonta a 4,1 giorni, una delle più basse in Slovenia. Abbiamo a nostra disposizione la diagnostica moderna CT e MR e consulti affermati, dove gli esperti di diverse discipline cercano e trovano il migliore e il più adatto modo di effettuare le terapie per un malato, considerando i suoi desideri e le sue particolarità. Le sale operatorie modernamente attrezzate permettono di svolgere gli interventi più esigenti in buona collaborazione con gli anestesiologi e specialisti di terapia intensiva.   

Per una tale mole di lavoro ci vuole una motivazione molto alta e una professionalità coerente, instaurata all’interno dell’ospedale con incontri e consulti regolari (per i pazienti con le patologie addominali e vascolari), riunioni periodiche per quanto riguarda il quoziente di morbosità e di mortalità, e comunicazioni regolari sulle novità dai congressi e dalle scoperte rilevate nella letteratura. Molte attività del Dipartimento di Chirurgia però vanno oltre il stretto quadro ospedaliero. I nostri traumatologi collaborano con il Registro europeo delle lesioni gravi, acquisendo straordinari risultati, organizzando seminari annuali nell’Associazione dei traumatologi dell’Istria slovena e del Carso con numerosi partecipanti, facendo da promotori del perfezionamento ATLS e partecipando in modo attivo ai congressi nazionali ed internazionali. I chirurghi della Chirurgia addominale sono inclusi nel sistema sloveno per seguire la qualità delle operazioni dei calcoli biliari, per cui hanno ricevuto anche riconoscimenti ufficiali, ma erano anche organizzatori delle “Serate chirurgiche” presso l’Ospedale generale di Isola e sono autori di numerose conferenze ai congressi all’estero e in Slovenia. I chirurghi della sezione vascolare partecipano ad uno dei più importanti studi nell’ambito della cura della malattia carotidea (ACST-2), nel 2011 hanno organizzato, a Portorose, l’incontro internazionale Adriatic Vascular Summit e ogni anno preparano l’incontro “Conosciamo le malattie cardiovascolari” a Capodistria. Il reparto di chirurgia pediatrica ha ospitato l’incontro annuale dei chirurghi pediatrici a Strugnano. Il reparto di chirurgia partecipa anche a numerosi progetti d’oltre confine – come partner leader nel progetto INTEGRAID (sotto la direzione del dottore in medicina e assistente Peter Golob) e partner nei progetti PANGEA e E-SURGERY NET. Per dimostrare i grandi impegni professionali, dobbiamo dire che sette dei nostri dottori si sono iscritti allo studio per il dottorato di ricerca. I nostri chirurghi pubblicano molti articoli nella letteratura slovena e internazionale. L’ultimo articolo è stato pubblicato nel 2012 all’interno di una rivista europea, la più importante nel campo della chirurgia vascolare.  

È ovvio che il lavoro dei chirurghi sia soltanto un elemento nella catena dell’assistenza complessiva dei malati, poiché sono indispensabili anche figure professionali come le infermiere e tutti gli altri collaboratori medici e paramedici. Crediamo che il successo delle terapie dipenda dal coordinamento del team completo e quindi cerchiamo di introdurre le nuove conoscenze in tutti i campi del lavoro e ci rendiamo conto, che talvolta le piccole cose possono rendere la degenza dei ricoverati più accogliente e aiutano la sua convalescenza. Il nostro obiettivo è sviluppare un Centro di Chirurgia modernamente attrezzato, dove potremmo erogare ai pazienti un’assistenza rapida, moderna, efficace e professionale, senza mai trascurare l’individualità e i desideri personali.  

Al reparto di chirurgia organizziamo anche l’educazione sanitaria e l’educazione dei pazienti e dei famigliari:

L’EDUCAZIONE SANITARIA E L’EDUCAZIONE DEI PAZIENTI E DEI FAMIGLIARI DOPO LA LESIONE DELL’ANCA

RESPONSABILE DELL’EDUCAZIONE:  
  • Suzana Matejčič dipl. m. s.
Adetti all’EDUCAZIONE DEI FAMIGLIARI:
  • Matejčič Suzana dipl. m . s.
  • Manuela Zadnik dipl. m. s.
  • Andrejka Pišek dipl. m. s.

L’educazione ha luogo ogni martedì e giovedì dalle ore 14:00 alle ore 16:00 nell’ambulatorio chirurgico al primo piano dell’ospedale OGI.  

L’EDUCAZIONE SANITARIA E L’EDUCAZIONE DEI FAMIGLIARI E DEI PAZIENTI CON LA STOMIA INTESTINALE

RESPONSABILE DELL’EDUCAZIONE:
  • Ines Prodan dipl. m. s.
Adetti all’EDUCAZIONE DEI FAMIGLIARI:
  • Ines Prodan dipl. m. s.
  • Karmen Jakomin dipl. m. s.

L’educazione si svolge individualmente in accordo con il responsabile dell’educazione.

L’EDUCAZIONE SANITARIA E L’EDUCAZIONE DEI FAMIGLIARI E DEI PAZIENTI CON IL CISTOSTOMIA/NEFROSTOMIA

RESPONSABILE E ADETTA ALL’EDUCAZIONE:
  • Andrejka Pišek dipl. m. s.

L’educazione si svolge individualmente in accordo con il responsabile dell’educazione.

L’EDUCAZIONE SANITARIA E L’EDUCAZIONE DEI FAMIGLIARI E DEI PAZIENTI CON IL TRACHEOSTOMA   

RESPONSABILE E ADETTA ALL’EDUCAZIONE:
  • Stojka Škrokov, dipl. m. s.

L’educazione si svolge individualmente in accordo con il responsabile dell’educazione.